Un sottomarino in paese

“Dedicato ai bambini.
E a quegli adulti che proveranno sempre a rendere il mondo un posto migliore.”

 

Il mio primo libro

 

Cosa può succedere se uno strambo capitano (che ripete sempre: “Bubbole!”), stanco di non avere guerre da combattere, se ne inventa una tutta sua?

È un giorno speciale in un piccolo paese di collina.
È il giorno in cui si sposa la figlia del sindaco, e tutti sono pronti a festeggiare.
Ma all’ improvviso… Un sottomarino da guerra si materializza nella piazza centrale!
Da dove è sbucato?! Come ha fatto ad arrivare fin lì… senz’acqua?!
Ci vorrà un po’ per capire che il responsabile è lo strambo capitano che ha deciso di dichiarare guerra al paesino di collina.
Cosa verrà fuori da questa matta situazione?
Cosa succederà quando il capitano (rimasto solo nelle profondità dei mari per tanto tempo) inizierà a conoscere gli abitanti del paese?

Una storia a sfondo pacifista, umoristica, di scoperta di sé e del mondo che ci circonda.

Buffa, tenera e surreale.

Una storia per sorridere e riflettere, parlando di amicizia, pasticcini, baci e sorrisi.
Perché un’altra vita (… un’altra via) è sempre possibile.

Per lettori dai 6 ai… 100 anni!
Una fiaba per tutti, accompagnata da 13 tavole illustrate ad acquarello e pastello. 

 “Non che fosse capace di pescare, ma era rilassante starsene seduto ad ascoltare il rumore dell’acqua che scorreva.
Lui, l’acqua, l’aveva sempre vista da sotto. Ma vederla da sopra… col riflesso del sole, con i profumi nell’aria e coi suoni della campagna, era tutta un’altra faccenda.”

Disponibile in cartaceo e in ebook.
In italiano, inglese e presto anche spagnolo.

separatore

Questo è il mio primo libro da autrice indipendente.

Arrivare a realizzarlo, a completarlo è stato un percorso lungo e non facile (specie avendo deciso, dall’ inizio, di farne anche la versione inglese).
Mi sono resa conto che quello che si dice degli indie (gli autori indipendenti) è assolutamente vero: devi essere autore, editore e imprenditore di te stesso. E mettere assieme un buon team di persone con cui collaborare, come faresti se creassi una piccola casa editrice (virtuale).

Ci sono tante persone, tante diverse professionalità che devo ringraziare (nel libro le cito e ringrazio una per una).

 Frank Capra, uno dei registi a cui voglio più bene, diceva che la vita di ogni essere umano è legata a quella degli altri. Nei suoi film ha raccontato come solo stando assieme, uniti si possono raggiungere grandi traguardi.

Lavorare a questo progetto mi ha fatto capire, una volta in più, che Frank ha sempre ragione.

nuvola_booktrailer 
nuvola_recensioni 

illustrazione

 

Acquista il libro

Se la mia storia vi è piaciuta, lasciate una recensione nello store dove l’avete acquistata.
Il capitano ed io ve ne saremo grati!

Salva

Salva

Salva

Salva